La Casa Del Fermentino al SANA 2019

Si è appena concluso il Sana 2019il salone internazionale del biologico e del naturale, manifestazione leader del settore in Italia che si è svolta a Bologna dal 6 al 9 settembre.

Un appuntamento importante che, con i suoi oltre mille espositori, rappresenta la vetrina più importante per scoprire tutte le novità di mercato.

In linea con la filosofia della fiera bolognese, l’azienda ha presentato la propria gamma di fermentini, biologici e 100% vegetali, ottenuti dalla fermentazione di frutta secca con la sola aggiunta di acqua, sale e spezie naturali.

In particolare ai partecipanti alla fiera è stata data la possibilità di assaggiare in anteprima assoluta due nuovi prodotti: Camelia e Grattino.

  • Camelia il fermentino a crosta fiorita – è realizzato attraverso la fermentazione di anacardi e noci di macadamia. Un’equilibrata sintesi tra il gusto delle materie prime e i sapori che nascono durante la fase di fermentazione grazie all’azione del Penicillium Candidum. Camelia racchiude in sé la dolcezza e la delicatezza della frutta secca, il tocco fresco e acidulo tipico della fermentazione e gli aromi caratteristici dei prodotti a crosta fiorita.

  • Grattinoil fermentino grattugiato – fatto con anacardi, noci di macadamia, pepe nero e noce moscata, è un fermentino già grattugiato e ideale per condire tutti i tipi di pasta.

Nella cucina della “Casa del Fermentino” lo chef Tomas Marfella ha realizzato show cooking con ricette gustose e originali che avevano come protagonisti assoluti i fermentini e oltre 4000 persone hanno avuto la possibilità di assaggiarli e imparare a conoscerne il gusto unico.

L’entusiasmo con cui il pubblico del Sana ha accolto il progetto ci rende fieri e orgogliosi del lavoro che stiamo facendo ed è il motore che ci spinge ogni giorno a crescere e migliorare per far sì che i fermentini entrino a far parte delle scelte alimentari di tutti coloro che, come noi, scelgono di seguire un stile di vita sano e sostenibile.

 

 

 

 

“Non è un FORMAGGIO” - Nuovi prodotti sostitutivi del FORMAGGIO a base frutta secca
Progetto cofinanziato dal Fondo europeo di sviluppo regionale nell’ambito del bando Regione Emilia Romagna POR FESR 2014-2020 “bando per progetti di ricerca collaborativa e sviluppo delle imprese” – DGR 773/2015 e succ. mod.. IMPORTO DEL CONTRIBUTO CONCESSO: euro 197.994,23 PERIODO DI SVOLGIMENTO: maggio 2016 – ottobre 2017 DESCRIZIONE: Il progetto consiste nella realizzazione di un prodotto di tipo nuovo sostitutivo del formaggio nelle diete vegane, vegetariane e nelle diete per intolleranti al latte e alle sue proteine. Il prodotto realizzato anche mediante l’utilizzo di latte estratto dalla frutta secca avrà caratteristiche organolettiche molto simili a quelle del formaggio ricavato dal latte, ma sarà di origine vegetale. OBIETTIVI: 1. definire il trattamento ottimale a cui deve essere soggetta la materia prima per ottimizzare resa, qualità nutrizionale ed organolettica del prodotto finito 2. assicurare la realizzazione di un prodotto agroalimentare sicuro 3. intervenire sulle tecniche di conservazione del prodotto 4. individuare il packaging ottimale 5. offrire sul mercato un prodotto salubre e sicuro in grado di rispondere a cambiamenti di tipo culturale e alimentare RISULTATI: Il progetto ha lo scopo di realizzare prodotti fermentati innovativi, a partire dalla frutta secca, indirizzati a consumatori vegetariani/vegani/intolleranti. - messa a punto delle condizioni ottimali di processo - innalzamento delle caratteristiche di stabilità e sicurezza alimentare - studio e la messa a punto di tipologie di imballaggi