I 4 pilastridella Qualità Etica

1. Rapporto diretto con i produttori

  • Scegliamo fornitori che condividano i nostri valori e che rispettino i nostri standard in termini di qualità, responsabilità sociale ed etica.
    Con loro cerchiamo il più possibile di instaurare relazioni dirette, senza passare attraverso alcun tipo di intermediario: questo rappresenta per noi la massima garanzia di sicurezza.

2. Remunerazione equa dei nostri produttori

  • Remunerare in maniera equa chi coltiva le nostre materie prime, implica pagare un prezzo più alto rispetto a quello di mercato.
    Vogliamo garantire un reddito adeguato ai nostri agricoltori e, pagando il giusto prezzo, ottenere un prodotto della massima qualità costante nel tempo.

3. Relazioni di fornitura di lungo termine

  • Costruiamo relazioni di fiducia con i nostri produttori basate su partnership di lungo termine, che permettano di generare valore continuativo per entrambe le parti in una reale ottica «win win».
    Per i produttori, ciò si traduce anche nella possibilità di intraprendere investimenti di lungo periodo avendone garantita la copertura finanziaria.
    Siamo convinti che ciò sia un valore e una garanzia di sicurezza.

    Tra le nostre partnership di fornitura materie prime:

    Birdsong Peanuts
    Ozgur
    Gabay
    Bionocciola
    Israel Groundnuts
    Fruta Sana

    Tra le nostre partnership di fornitura packaging:

    SIT Italia
    Smurfit Kappa Italia
    Faenza Group

4. Supporto alle Comunità di produttori

  • Coinvolgiamo gli agricoltori in programmi incentrati sull’aumento della produttività e della qualità, mettendo a loro disposizione le nostre attrezzature e il nostro know-how.
    Questo significa per il produttore incrementare la propria efficienza e di conseguenza ottenere redditi maggiori derivanti dal suo lavoro.

Aderiamoall'Agenda 2030 ONU

Sottoscritta dai Paesi membri, l’Agenda per lo Sviluppo Sostenibile stabilisce 17 Obiettivi universali da raggiungere entro il 2030 per combattere la fame e la povertà, contrastare il cambiamento climatico e favorire lo sviluppo sociale ed economico.

Con il nostro impegno verso clienti e fornitori, contribuiamo al raggiungimento di 2 dei 17 Obiettivi fissati.

Il nostro impegno continuaVuoi saperne di più?

Segui il nostro blog e resta sempre aggiornato sulle nostre iniziative, le news dal mondo dell’alimentazione e tante altre novità.

Facciamo chiarezza: cos’è la shelf-life di un prodotto alimentare?

martedì, Ottobre 08 - 2019

Capita sempre più spesso di sentire parlare di “shelf-life” di un prodotto alimentare, ma che cosa significa esattamente shelf-life? L’IZSVe (Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie) ha pubblicato un video che funge da semplice guida utile per muoversi attraverso le diverse diciture che si possono incontrare sulle confezioni dei prodotti alimentari acquistabili nei negozi e nella grande…

British Nutrition Foundation: 9 consigli per mantenere il cuore in salute

venerdì, Ottobre 04 - 2019

Le malattie cardiovascolari rappresentano una delle principali cause di morte in Italia e nel mondo. Sono responsabili di circa il 44% di tutti i decessi, in particolare la cardiopatia ischemica è la prima causa di morte in Italia (28% di tutte le morti) mentre gli accidenti cerebrovascolari sono al terzo posto con il 13%, dopo…

Una dieta vegana protratta per 4 mesi può modificare positivamente il microbiota intestinale

martedì, Settembre 17 - 2019

Una dieta vegana (a ridotto/nullo contenuto di carne) protratta per 4 mesi e non per tutta la vita, sembra contribuire al controllo della glicemia e alla prevenzione dell’insorgenza di sindrome metabolica e diabete di tipo 2 grazie ad una modifica del microbiota intestinale. A sostenerlo sono i risultati di un’indagine presentati a Barcellona al congresso annuale…

La Casa Del Fermentino al SANA 2019

martedì, Settembre 10 - 2019

Si è appena concluso il Sana 2019, il salone internazionale del biologico e del naturale, manifestazione leader del settore in Italia che si è svolta a Bologna dal 6 al 9 settembre. Un appuntamento importante che, con i suoi oltre mille espositori, rappresenta la vetrina più importante per scoprire tutte le novità di mercato. In linea con la…

“Non è un FORMAGGIO” - Nuovi prodotti sostitutivi del FORMAGGIO a base frutta secca
Progetto cofinanziato dal Fondo europeo di sviluppo regionale nell’ambito del bando Regione Emilia Romagna POR FESR 2014-2020 “bando per progetti di ricerca collaborativa e sviluppo delle imprese” – DGR 773/2015 e succ. mod.. IMPORTO DEL CONTRIBUTO CONCESSO: euro 197.994,23 PERIODO DI SVOLGIMENTO: maggio 2016 – ottobre 2017 DESCRIZIONE: Il progetto consiste nella realizzazione di un prodotto di tipo nuovo sostitutivo del formaggio nelle diete vegane, vegetariane e nelle diete per intolleranti al latte e alle sue proteine. Il prodotto realizzato anche mediante l’utilizzo di latte estratto dalla frutta secca avrà caratteristiche organolettiche molto simili a quelle del formaggio ricavato dal latte, ma sarà di origine vegetale. OBIETTIVI: 1. definire il trattamento ottimale a cui deve essere soggetta la materia prima per ottimizzare resa, qualità nutrizionale ed organolettica del prodotto finito 2. assicurare la realizzazione di un prodotto agroalimentare sicuro 3. intervenire sulle tecniche di conservazione del prodotto 4. individuare il packaging ottimale 5. offrire sul mercato un prodotto salubre e sicuro in grado di rispondere a cambiamenti di tipo culturale e alimentare RISULTATI: Il progetto ha lo scopo di realizzare prodotti fermentati innovativi, a partire dalla frutta secca, indirizzati a consumatori vegetariani/vegani/intolleranti. - messa a punto delle condizioni ottimali di processo - innalzamento delle caratteristiche di stabilità e sicurezza alimentare - studio e la messa a punto di tipologie di imballaggi